Percorsi didattici per comprendere e sostenere la sovranità alimentare a scuola, nei nostri territori, nel mondo
Disponibilità
Immagine
Il cibo che mangiamo
Contenuto

Manuale frutto di un processo di progettazione educativa condivisa che presenta 16 percorsi didattici con un approccio multidisciplinare intorno al tema della sovranità alimentare con l’obiettivo di contribuire a sviluppare negli studenti una comprensione critica attorno alle attuali sfide globali e stimolare l’impegno attivo. I temi affrontati nei 16 percorsi didattici, raggruppati in 4 capitoli, sono diversi e comprendono tra gli altri il consumo consapevole, gli orti, il diritto al cibo, lo spreco alimentare, l’acqua, la pesca e l’agricoltura sostenibile, il commercio equo, la filiera alimentare, i prodotti a Km0 e l’impatto della filiera alimentare. I percorsi didattici sono stati sviluppati nell’ambito del progetto  europeo “EAThink2015”.

Dettaglio
Autore/i
Davide Giachino
Edizione | Anno
EAThink2015
2017
Tipo di materiale
PDF
Livello scolastico
Ciclo 2
Ciclo 3
Tipo didattico
Sequenza d’insegnamento
Collegamento al piano di studio
Area SUS/SN - Dimensione ambiente:
- Analizzare l’origine naturale e le trasformazioni delle risorse fondamentali che permettono la sopravvivenza e lo sviluppo dell’umanità (acqua, cibo, energia, materie prime).
- Progettare e praticare dei modelli di comportamento prosociali, rispettosi di sé, degli altri e dell’ambiente.
Area SUS/SN - geografia:
- Con l'aiuto del docente usare in modo mirato il modello dello sviluppo sostenibile per inquadrare casi di studio globali-locali.
Area SUS/SN - storia ed educazione civica:
- Capire, con l’aiuto dell’insegnante, l’impatto che le varie attività economiche hanno avuto e continuano ad avere sul territorio e sulla società.
Educazione alimentare:
- valutare, attraverso una riflessione critica, i propri atteggiamenti come consumatore e le proprie responsabilità rispetto agli acquisti.
Contesti di formazione generale: Vivere insieme ed educazione alla cittadinanza e Contesto economico e consumi.
Competenze trasversali: Pensiero riflessivo e critico, collaborazione e comunicazione