La paura mangia l’anima

Disponibilità
Disponibile online
Materiale didattico (pdf)
Disponibile sul DVD
Contenuto

L’attore Mulu sta andando verso un teatro di provincia tedesco per recitare. È in ritardo e telefona al regista. Mentre si sta recando a prendere il treno, nel sottopassaggio che porta ai binari viene provocato da un gruppo di estremisti di destra. Dopo le prime parole cariche di odio si passa ai fatti. Mulu viene buttato a terra e picchiato dagli estremisti di destra. Nessuno dei passanti lo aiuta. Alla fine arriva la polizia e pone fine al fatto di sangue.

Durante la stesura del verbale, Mulu viene nuovamente attaccato verbalmente da uno degli estremisti di destra. Il neonazista spera di ottenere la simpatia degli agenti. Questi, però, svolgono oggettivamente il loro lavoro. Rilevano che Mulu è un cittadino tedesco e che recita a teatro nell’opera di Rainer Werner Fassbinder «Angst essen Seele auf – Tutti gli altri si chiamano Alí». A causa della collera iniziale, Mulu non vuole nè sporgere denuncia, nè andare all’ospedale. Approfitta della prima occasione per tornare a teatro.

Qui la sua compagna di scena Emmi lo sta già aspettando. Mulu arriva appena in tempo per la sua entrata in scena. Dopo un iniziale spavento per le ferite di Mulu, entrambi recitano le loro parti con estrema passione: in una delle scene chiave, una donna sola, più vecchia di trent’anni – rappresentata da Emmi – si innamora di un lavoratore straniero marocchino, il personaggio rappresentato da Mulu.

Dettaglio
Regia | Paese | Anno
Formato
DVD
Genere
Cortometraggio
Durata
13 minuti
Età da
A partire dai 14 anni
Versione linguistica/sottotitoli
tedesco sottotitolato italiano/francese

Camera
Jürgen Jürges

Montaggio
Thea Eymèss

Livelli scolastici